Progetto FESR

Progetto P.O.R FESR – Regione Liguria

L’emergenza COVID-19 ha fatto emergere in maniera ancora più decisa l’esigenza delle organizzazioni di spostarsi verso forme di organizzazione del lavoro molto più legate alla tecnologia e alla fruizione a distanza. In particolare, la fruizione di formazione professionale e manageriale, coaching utilizzerà sempre di più tecnologie e modalità di erogazione che prevedano la possibilità di combinare sistemi di videoconferenza, piattaforme di fruizione di contenuti con possibilità di tutoraggio e forum con esperti.
Occorre naturalmente dire che queste modalità si stavano già affermando prima dell’emergenza COVID-19perché hanno rispetto alle modalità tradizionali di erogazione di servizi di formazione e consulenza alcuni vantaggi:
•    Consentono di trasferire rapidamente contenuti a vaste platee di interlocutori in modo rapido ed efficace;
•    Diminuiscono la necessità di spostamenti con relative spese di trasferimento e impatti di tipo sociale ed economico;
•    Consentono una fruizione libera e consapevole con orari flessibili più corrispondenti a una moderna organizzazione del lavoro.
Se i grandi player a livello mondiale si sono già attrezzati e l’emergenza attuale non ha fatto altro che accelerare alcuni processi rimane il problema di accedere a questa tipologia di servizi in modo continuativo e non estemporaneo per le piccole e medie imprese.
Da qui l’idea di affiancare al nostro servizio un servizio di gestione in outsourcing di un servizio di e-learning in uno spazio personalizzato della piattaforma elearningteam.it (nostro dominio registrato).
Grazie al Bando Filse  Azione 3.1.1

“Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale”- Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese del 2020

 

Abbiamo presentato una domanda di agevolazione sul progetto dal titolo “La formazione non si ferma” che è stato finanziato e che abbiamo concluso operativamente nel settembre del 2021 ed è stato liquidato nel marzo del 2022.

Sul bando del 2022 abbiamo presentato un nuovo progetto dal titolo “Servizi in rete 4.0” che è in corso di valutazione.